Disbrigo pratiche Comunali e Cimiteriali


L’impresa si occupa dello svolgimento di tutte le pratiche inerenti la sepoltura della salma.

E’ sicuramente utile specificare che esistono diversi modi che accompagnano il nostro riposo eterno:

• l’INUMAZIONE di un feretro a "terra" è finalizzata a rendere più rapida possibile la trasformazione delle materie organiche in sali minerali. Per facilitare il processo, la salma viene collocata in una bara di legno, non provvista di zinco per facilitarne la decomposizione. Il periodo di mineralizzazione del cadavere avviene normalmente nell'arco di dieci anni, ed è questo il periodo di durata della concessione del terreno previsto nel nostro Comune, trascorsi i quali è però possibile rivendicare l’identificazione dei resti mortali e tumularli in un ossario; in mancanza di tale richiesta i resti mineralizzati vengono deposti in un ossario comune.

• la TUMULAZIONE della salma in loculo, in tomba o in cappella privata è finalizzata a conservare più a lungo le spoglie mortali e la sepoltura stessa. A tale scopo la bara deve essere dotata di un rivestimento interno di zinco ed ermeticamente sigillata. Il periodo di conservazione di un cadavere in un loculo, in una tomba o in una cappella varia a seconda del tipo di concessione ottenuta dal Comune. Nel nostro Comune, Cagliari, è ad oggi prevista una concessione unica di 30 anni. La concessione in uso dei loculi e delle altre sepolture private è a pagamento secondo una tariffa fissata dall'autorità comunale.

• la CREMAZIONE prevede l'incenerimento della salma per mezzo di combustione e la successiva raccolta delle ceneri in un'apposita urna. Il regolamento di Polizia Mortuaria prevede che la Cremazione sia soggetta all' autorizzazione da parte del Sindaco del Comune ove è avvenuto il decesso che la concede dopo aver accertato la volontà espressa in vita del defunto ad essere cremato. In mancanza di disposizione testamentaria, la volontà deve essere manifestata dal coniuge e, in difetto da tutti i parenti più prossimi dello stesso grado. Per coloro i quali, al momento della morte, risultino iscritti a enti accreditati ad accogliere le loro volontà, è sufficiente la presentazione di una dichiarazione in carta libera, scritta e datata, sottoscritta dall'associato di proprio pugno, dalla quale chiaramente risulti la volontà di essere cremato. La dichiarazione deve essere convalidata dal presidente della società accreditata ad accoglierne le volontà. In questo ultimo decennio, con l’evoluzione della società sono cambiati gli usi e i costumi legati alla tradizione del funerale. Se nei centri più piccoli è ancora molto diffusa la classica tumulazione, nelle grandi città si opta di più per le cremazioni.

L’agenzia Leonori ha constatato una crescita per le richieste di cremazione spesso da parte degli anziani, col desiderio di tumulazione nel loculo di un caro che li ha preceduti, oppure l’affido dell’urna presso i congiunti. Per questo motivo l’impresa Leonori è associata al Registro Italiano Cremazioni con lo scopo di agevolare la scelta e le pratiche inerenti la cremazione della propria clientela.

La cremazione, nel comune di Cagliari, è un servizio a pagamento secondo tariffe che sono stabilite dal Tempio Crematorio di Cagliari.

Le urne contenenti le ceneri possono essere custodite dai familiari del defunto presso il loro domicilio, essere depositate in aree a ciò destinate all' interno dei cimiteri, cioè, tumulate in una tomba di famiglia, in un loculo o in un cinerario, oppure disperse nell’area cimiteriale dedicata presso il cimitero di Bonaria chiamata Giardino dei Ricordi o in natura previa autorizzazione delle autorità competenti ad esempio in mare.


Servizio iscrizione Registro Italiano Cremazioni:

Una soluzione al rispetto delle volontà di cremazione è rappresentata dall’iscrizione al Registro Italiano Cremazioni.

“Il Registro Italiano Cremazioni è un’associazione legalmente riconosciuta a carattere volontario, senza scopo di lucro con l’obiettivo di promuovere sul territorio nazionale il rito della cremazione. Il compito istituzionale del Registro Italiano Cremazioni coincide con l’attestazione delle volontà dei suoi iscritti in materia di in materia di cremazione, conservazione e dispersione delle ceneri, ai sensi della Legge n. 130 del 30/03/2001.

Per iscriversi al Registro Italiano Cremazioni è sufficiente compilare la domanda di iscrizione presso una delle imprese funebri associate al Registro, indicando i propri dati anagrafici e scrivendo di proprio pugno la volontà di cremazione e collocazione delle proprie ceneri (tumulazione/affidamento/dispersione). La tessera di iscrizione garantisce la certezza che la scelta della cremazione venga rispettata sollevando i parenti del defunto da tutte le incombenze di ordine burocratico e normativo.